Liberati dal male

  La preghiera del padre nostro termina con una richiesta di liberazione. Forse è la richiesta per eccellenza che ciascuno di noi ha rivolto a qualcuno nella propria vita, quella di essere liberati da un peso, da catene, da sofferenze, da mali. Il dolore affligge tutti; non c’è uomo o donna su questa terra, che…

Quelli della tua casa!!

9Ci sono passaggi evangelici davvero inquietanti, ma anche molto realistici. Credo sia proprio per questo che il vangelo spesso viene ridotto a brandelli e reso innocuo, il suo impeto imbrigliato e le sue fiamme attenuate. Gesù non è rassicurante, ma questo non deve spaventare. Egli conduce in mezzo alle tempeste, nella mischia furibonda, nelle incomprensioni…

Non voglio disturbare!

Quando una persona muore se ne va anche parte di noi. Avvertiamo lo strappo, inutile dire che non è così, e questo accade in maniera più distinta quando la persona che se ne va è uno dal quale abbiamo ricevuto qualcosa di importante. Sono rimasto colpito dalla morte di Ennio Morricone, come molti. Conosco alcune…

Nessuno è buono!!!

Nessuno è buono! Il vangelo offre sempre delle parole infuocate e pervasive, a dispetto di quella melensa retorica che parla di tutto pur di non toccare seriamente l’unica cosa che conta. Non siamo buoni, nessuno lo è! Questa a mio avviso è una buona notizia perché non da adito a nessuno di sentirsi un padreterno…

Abbà!

Abbà è il modo affettuoso col quale Gesù si rivolge al padre; significa papà, ed è evidente che in questa parola c’è molto più di una formula adatta per tutte le circostanze. Abbà è un suono dolce e delicato, intimo e misterioso che Gesù condivide coi suoi discepoli, per rispondere alla loro richiesta accorata di…

Dove tu non vuoi.

“Un altro ti vestirà e ti porterà dove tu non vuoi“. Rimane la Scrittura in questo tempo di “ripartenza”, in ogni tempo, e sono lieto di trovarvi spine e parole urticanti. Gesù ci va giù pesante, a volte sembra ingiusto, quasi scortese, pretenzioso oltre la logica, un po’ rompipalle, uno che scombina progetti e pare…

Un correre dietro al vento.

Da poco ho aperto questo blog, che è e rimane uno spazio personale, nel quale scrivo per liberare la mia anima dall’impertinenza di certi pensieri e dalla loro richiesta insistente di essere scritti e consegnati, magari proprio a me stesso. Se non fosse per il male che mi procurano e per la tenacia con quale…

Per chi canta il gallo…

Certe sveglie sono davvero amare. Pensate al canto del gallo che svegliò il buon Pietro dal torpore del suo rinnegamento e pensate al suo pianto quando incrociò lo sguardo del Maestro. Quello si che fu un risveglio totale, un terremoto emotivo e spirituale dal quale non poteva non iniziare una vita nuova. Certi risvegli, pur…